10.3 Utilizzo

omino-10-3Esistono in commercio vari modelli di DPI contro la caduta dall’alto.

La scelta deve essere operata in relazione, alle caratteristiche dei luoghi di lavori e del lavoro che si deve svolgere, nonché dei rischi cui verranno esposti gli operatori nel corso della sua esecuzione. L’uso delle cinture di sicurezza, classificate in III categoria in quanto devono proteggere da rischi di morte o di lesioni gravi o permanenti è regolato da numerose norme, così come quello degli accessori (cordini, moschettoni, dissipatori di energia, ecc.).

Trattandosi di DPI di III categoria rammentiamo e raccomandiamo il fatto che i lavoratori che devono indossare le “cinture di sicurezza” (vedi 10.3.2 “Indossamento imbracatura”) devono seguire uno specifico corso di addestramento finalizzato all’acquisizione delle tecniche di regolazione e di utilizzo.

Quando non sono date per uso personale, con conseguente aumento del numero di regolazioni e modifica delle stesse, devono essere prese misure adeguate affinché ciò non crei problemi di sicurezza ai vari utilizzatori, come ad esempio una procedura di riconsegna per il controllo del DPI tra un utilizzo e il successivo.

Prima di utilizzare l’imbracatura ed i suoi accessori, occorre verificare (vedi 10.3.1 “Verifica DPI anticaduta”) il loro stato di conservazione, con particolare riferimento alle cinghie, al filo delle cuciture, ai connettori, oltre all’integrità delle corde di aggancio e delle funi di trattenuta, ma anche che ci sia compatibilità con gli altri componenti del sistema d’arresto di cadute o del sistema di posizionamento sul lavoro.

Durante l’uso andranno prese tutte le precauzioni per proteggerli dai pericoli collegati all’utilizzo (bruciature, tagli, intaccamento chimico, ecc.).

10.3.1a(Da “www.selmi.org”).

La manutenzione e lo stoccaggio dell’imbracatura sono operazioni fondamentali per mantenere integri i componenti, e quindi per la sicurezza dell’utilizzatore.

È importante pulire nastri, anelli e fibbie, lasciar asciugare e poi stoccare l’imbracatura come indicato dal produttore nella nota informativa.

10.3.1b

Molta attenzione deve essere posta nella scelta dei punti di fissaggio che devono essere in grado di reggere lo strappo dovuto all’eventuale caduta.

L’ancoraggio di questi sistemi dovrebbe essere sempre al di sopra della posizione dell’utilizzatore e sulle istruzione dovrebbe essere indicato il punto di ancoraggio corretto ed anche la resistenza minima di ancoraggio.

10.3.1c

(Da “www.selmi.org”).