5.4 Marcatura

La marcatura che deve essere indelebile, riassume le caratteristiche di questi dispositivi di protezione.

Tutti i protettori individuali dell’occhio, eccezion fatta per quelli utilizzati contro le radiazioni ionizzanti, raggi X, emissioni laser e le irradiazioni infrarosse (vedi appendice 1 “Protezione personale degli occhi”) emesse da sorgenti a bassa temperatura, hanno regole di marcatura comuni.

Questi DPI sono generalmente composti da un elemento portante, quali montatura (occhiali) e guscio (schermi e maschere), sui quali deve essere riportato il numero della norma EN di riferimento, e da lenti e lastrine sostituibili.

Quando i dispositivi di protezione degli occhi sono realizzati con due elementi distinti, oculari e montatura, questi devono avere impressa ognuno una sua marcatura.

La montatura dell’elemento portante deve riportare:

  • identificazione del fabbricante (logo e/o marchio di fabbrica);
  • numero della pertinente norma europea EN (es. EN 166 se occhiale con lenti incolori, EN 175 se occhiale con lenti verdi destinato alla saldatura);
  • marchio CE e numero dell’organismo notificato che lo ha rilasciato (dove applicabile).

Le lenti e le lastrine devono essere marcate indelebilmente a secondo dell’utilizzo a cui destinate. In generale devono riportare:

  • numero di scale (solo i filtri);
  • identificazione del fabbricante (logo e/o marchio di fabbrica);
  • classe ottica 1/2/3 (ad eccezione delle lastrine incolori di copertura ove non è previsto. La classe ottica 3 non è consigliata per lavori continuativi);
  • marchio CE e numero dell’organismo notificato che lo ha rilasciato (dove applicabile).

In aggiunta a quanto sopra i DPI possono riportare altri simboli indicanti eventuali settori di impiego particolari o resistenze meccaniche ad impatto con particelle ad alta velocità.

Da quanto sopra detto, ne deriva che la montatura e la lente possono avere una marcatura costituita da un codice alfanumerico di 7 elementi, non tutti obbligatoriamente presenti (vedi Tabella 7 – Marcatura della montatura e della lente, codice alfanumerico).

Tabella 7 – Marcatura della montatura e della lente, codice alfanumerico.

tab-54

Esempio di marcatura dell’oculare:

es-marcatura-oculare

Quando la montatura è separata dagli oculari, la marcatura apposta sulla stessa è riassunta nella Tabella 8 – Marcatura della montatura.

Tabella 8 – Marcatura della montatura.

marcatura-montatura

es-marcatura-montatura

Esempio di marcatura della montatura: